L' ABC del Diritto

Z, come Zona di Esclusiva

a cura di:
La Redazione di JL OnLine

Area geografica entro cui l'agente può operare in via esclusiva, senza subire la concorrenza di altri agenti del medesimo prepotente.

Ti potrebbero interessare anche i seguenti contributi giuridici

Z, come Zona di Esclusiva
V, come Vendita
U, come Usucapione
T, come Testamento

Potresti avvalerti dei seguenti servizi legali

Z, come Zona di Esclusiva

a cura di:
La Redazione di JL OnLine

Il diritto dell’agente di operare in un’area prestabilita senza ingerenze di agenti concorrenti costituisce elemento naturale (ma non obbligatorio) del contratto di agenzia (art. 1743 c.c.). Il legislatore ha dunque immaginato come connaturato al rapporto preponente-agente, l’attribuzione del primo di un ambito spaziale in cui il secondo agisca senza concorrenti. Ne consegue che, salvo diversa pattuizione, il preponente, non può affidare contemporaneamente a più agenti la conclusione dei medesimi affari nello stesso territorio. Specularmente, l’attribuzione di una zona di esclusiva comporta, salvo patto contrario, il divieto per l’agente di trattare, nel medesimo contesto geografico e con riferimento allo stesso ramo d’interesse, gli affari di altre imprese in concorrenza con il preponente.

La violazione dell’obbligo di esclusiva può dar luogo non solo a responsabilità contrattuale, ma anche ad atti di concorrenza sleale.

 

Nota della redazione JL On Line: abbiamo raccolto, per comodità di Suo reperimento, le norme menzionate nella presente voce in una bussola giuridica: buona consultazione!

 

 

Z, come Zona di Esclusiva

a cura di:
La Redazione di JL OnLine

Il diritto dell’agente di operare in un’area prestabilita senza ingerenze di agenti concorrenti costituisce elemento naturale (ma non obbligatorio) del contratto di agenzia (art. 1743 c.c.). Il legislatore ha dunque immaginato come connaturato al rapporto preponente-agente, l’attribuzione del primo di un ambito spaziale in cui il secondo agisca senza concorrenti. Ne consegue che, salvo diversa pattuizione, il preponente, non può affidare contemporaneamente a più agenti la conclusione dei medesimi affari nello stesso territorio. 
Specularmente, l’attribuzione di una zona di esclusiva comporta, salvo patto contrario, il divieto per l’agente di trattare, nel medesimo contesto geografico e con riferimento allo stesso ramo d’interesse, gli affari di altre imprese in concorrenza con il preponente.

La violazione dell’obbligo di esclusiva può dar luogo non solo a responsabilità contrattuale, ma anche ad atti di concorrenza sleale.

 

Nota della redazione JL On Line: abbiamo raccolto, per comodità di Suo reperimento, le norme menzionate nella presente voce in una bussola giuridica: buona consultazione!

 

 

Di: La Redazione di JL OnLine | 2018-06-28