AMBIENTALE

Amianto: obblighi ed incentivi. Consulenza legale

Consulenza legale OnLine

Il privato proprietario di edificio, l'amministratore di condominio, l'utilizzatore dell'immobile, il privato confinante a edificio con presumibile presenza di amianto, può prenotare una consulenza con l’avv. Valerio Cicchiello, esperto di diritto ambientale.

Allegando la documentazione del caso, con il fine di chiedere supporto operativo per rispettare la normativa vigente (Legge 257 del 1992 e successive modifiche) riceverà orientamenti per tutelare la salute e far valere i propri diritti.

A partire da € 190 ( * maggiori informazioni )

Valerio Cicchiello

Valerio Cicchiello

Iscritto all'Ordine degli Avvocati Milano dal 2001, già Professore di Diritto Ambientale per il Politecnico Milano, ha proprio studio legale in Milano e Bergamo. In JusticeLaw On Line è titolare dipartimento diritto amministrativo, referente di diritto ambientale e diritto dei consumatori.

Per conoscere i propri diritti, le opportunità di azione, i possibili incentivi per gestire la presenza di amianto in un edificio.

Il proprietario di un edificio con presenza di amianto è responsabilizzato dalla Legge da più punti di vista, fra cui: la compilazione e l'invio all'ATS (ex Asl) del modulo di autonotifica obbligatoria per presenza di amianto nelle strutture; la valutazione dello stato di conservazione del materiale; l'adozione di un programma di controllo e manutenzione.

Il mancato rispetto degli obblighi in materia è sanzionato mediante multe di tipo pecuniario.

Sussistono però anche periodiche norme e bandi che prevedono a favore del proprietario agevolazioni e incentivi per la gestione responsabile dell'amianto.

Le persone interessate dalla presenza di edifici con presumibile presenza di amianto possono effettuare segnalazioni ed esposti, a fronte dei quali il Comune chiede all'avente titolo sull'immobile, per esempio il proprietario o l'amministratore del condominio, la precisazione del c.d. "indice di degrado" del materiale.